Pagina:Discorsi postumi del Signor Lellis di alcune poche Nobili famiglie.djvu/117

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

D I   P A L M A 75


te perche dentro scorgerete una Chiesa grande detta de’Cimbri; Colonia, come vi dissi nella prima giornata, degna certo d’esser veduta; perche non solo per traditione si stima; che sia delle prime Chiese di Napoli, ma mostra la sua antichità nella fabrica di tré navi con l'Altare maggiore di antica contestura, di colonne quadrate, e di frontespitio acuto, con marmi bianchi intagliati, e posti à mosaico, & oro, con pitture antichissime, e caratteri Greci, anco nel vaso dell'Acqua Santa; onde si crede, che sia stata officiata da Greci, massime per la positione degl'Altari ad Oriente, & Occidente; Chiesa veramente, che gode grande immunità, visitata dagl’ Arcivescovi col Clero, & è grosso beneficio dell’Arcivescovato, per questo se ne gloria detta famiglia, che oltre à questa notabile antichità, riluce hoggi nella memoria di Fabritio di Palma, che fù Avvocalo primario de'nostri tempi, & Onofrio vivente di molto valore nell’istessa professione, oltre all’honoratissimo D. Prospero di Palma splendore della Religione de’ PP. Gerormini.

E Gio: Antonio Summonte nell’Historia della Città, e Regno di Napoli1 trattando del Seggio di Forcella, dice esservi la detta Cappella nel sopranominato palazzo, dove fù detto Seggio, nel modo seguente.

E la ritrovo anco nominata di Forcella, che così la nomina Roberto nel Capitolo de Reɛtoribus, se ben si può dire, che stando in questa strada due Seggi, l’uno al Capo chiamato Nido, che per ciò la parte di sù di detta strada fusse cossì detta; e l’altro in giù, ch’era detto di Forcella, come che hoggi sia spento, & unito con quello della Montagna, come si dirà nel Capitolo de’Seggi se ben’pur’ n’appajono i vestiggi degl’Archi nel principio, che si ascende al vico, e strada detta, delli Mannesi con l’antica sua Cappella, che al presente si vede posta dentro la Casa di quei della famiglia di Palma, ove fù detto Seggio di Forcella, & per altro tempo poi per starvi all’ incontro il luogo, ove si reggea giustitia detto Vicana, che poi ne fù trasferito nel Castello di Capuana, n'è rimaso ivi il nome, la strada della Vicaria vecchia.

Di questa Cappella, per essere cosa di gran splendore à detta famiglia, e particolarmente à personaggi della Casa del Consigliero Onofrio, de'quali parliamo, hò fatto diligenza nell'Archivio dell' Arcivescovato di Napoli nelli registri delle visìte delle Cappelle di d. Città2, & hò trovato la seguente annotatione.

Visitatio Cappella Sanɛta Maria Assumptionis, alias in Cymbanis in Platea delli Mannesi.

Feria secunda, qua computatur die 14. Mensis Marty Anni 1633. Admodum RR. DD. Ioannes Vincentius Iuvenis, Paulus Squillante, Canonici Neapolitani, & V. I. D. & Ferdinandus Balsanus V. I. D. se contulerunt ad visitandum de mandato Eminentissimi, & Reverendissimi Domini Archiepiscopi Neapolitani Cappellam Sancta Maria Assumptionis, quam invenerunt esse constructam in platea delli Mannesi, & proprie inctus Cortile domus V. I. D. Honofry de Palma, & compertum fuit, quod parietes, & lamia dicta Cappella fuerunt exfabricata per dictum Honofrium, ut propterea dicta Cappella fuit redacta ad angustiorem formam, & quia non obtinuit Breve Apostolicum, prout dixit,

  1. Sommonte tom. I. cap. 4. al f. 53.
  2. In Regg. Visitat. Cappell. Civit. Neap. An. 1633. tom. I. fol. 45.