Pagina:Discorso Economico sopra la Maremma di Siena.pdf/95

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

93

vaglia, averebbono fatta una vendetta più senza paragone irrimediabile, ed esemplare.

Nè sia maraviglia, se sotto una Nazione, la quale nella Religione, nella Pietà, nelle Scienze, nelle Arti fiorisce quanto altra mai, ed in quella di governare è stata ad altre Nazioni ancora maestra, si discuopriranno altri simiglianti costumi, altre gravezze sopra la Maremma dello stesso carattere distruttivo. Perchè a cagione della sua desolazione resta da gran tempo questa infelice Provincia senza avere alcuno fra tanti Ministri, che la governano, che possa dirsi sua Creatura, o almeno, che avendo più volte passeggiate queste Campagne, avuto interesse in quei lavori, vedute almeno se non isperimentate le miserie di quegli infelici, sia in grado di rappresentarle al Sovrano, di fargliene sinceramente la descrizione.

[La Maremma è stata governata da molti, e non protetta mai da nessuno.] Tutti per lo più sapientissimi Giurisconsulti, oppure nella Mercatura pratici, ed esercitati si meritano questi posti supre-