Pagina:Doni, Anton Francesco – I marmi, Vol. II, 1928 – BEIC 1814755.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
164 i marmi - parte quarta


Stilpon Megarese, filosofo mirabile; e non solamente lo teneva a mangiare alla sua tavola, ma gli dava ber con la sua coppa. Onde, una volta, porgendogli il re il vino nella coppa, dopo che egli ebbe bevuto alquanto, vi fu un cavalieri egizio che disse al re: — Io penso, signore, che mai vi caviate la sete per lasciar da bere assai a Stilpone e Stilpone non se la sazii anch’egli col desiderar che ve ne lasciate un buon dato. — Tu di’ il vero — disse il re — ché io non credo che gli faccia profitto quel che sopravanza del mio bere, a Stilpone; ma credo ben che ti farebbe buon prò, se tu ti cibassi del sopravanzo della filosofia che egli ha di piú di quello che ha di bisogno. —

Perduto. Cotesti uomini rispondevano ottimamente, perché favellavano del continuo con savi, con letterati e gran filosofi: va, di’ che una parte, per non dir tutti, de’ nostri magnati sappi rispondere quando un savio uomo favella loro!; o lo mandano da un altro o fanno dargli risposta, o presso che io non lo dissi! Basta che sappino i punti della gola, la creanza delle femine e le ragioni dell’avarizia; del resto, basta loro dormire e farsi beffe di chi sa qualche cosa. Al terzo re; di’ via.

Nobile. Antigono.

Perduto. Cotesto si diede in preda a molte cose che non stavan bene, cred’io.

Nobile. Si, ma egli fu molto amico de’ savi, per ciò che aveva preso la strada d’Alessandro in questa parte, il palazzo del quale era una scuola di tutti i filosofi del mondo. Da questo esempio si può imparare quanto faccin bene i signori a tenér sapienti nelle lor corti, perché i lor familiari e i lor sudditi imparano le cose mirabili e degne. Ma, oimè! dove sono oggi gli Alessandri? dal cardinale Ipolito in fuori, e certi pochi altri che io non voglio nominare perché non credessino che io adulassi, dove sono? Fate che io gli vegga. Ma, peggio, dove sono i precettori grandi che son dati ai figliuoli de’ principi?

Perduto. Alla vita che tengano i lor padri, e hanno tenuto, troppo è egli un semplice pedantaccio; perché vogliono alcuni