Pagina:Epilogo e Conclusione dello scritto intitolato Appello al buon senso pubblico.djvu/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
4

due strade postali da Brescia a Milano, una per Treviglio, l’altra per Bergamo;

allungare il cammino;

salire e scendere inutilmente più che nella linea di Treviglio per ben 88 metri;

rendere il transito più difficile, più lento, meno sicuro;

accrescere le spese di costruzione, di manutenzione, di sorveglianza, di trasporto;

diminuire per ciascuna di queste cagioni, e per tutte unite insieme, il concorso presente e futuro non solo del tronco da Milano a Brescia, ma su tutta la Linea da Milano a Venezia, perchè gli scapiti e le fortune di una parte si diffondono su di tutta;

recar, infine, un grandissimo danno alla prosperità pubblica ed all’interesse della Società Lombardo-Veneta, e questo ancor più, se l’intiera linea, da Milano a Venezia, tra due Società si partisse.

E contro le poesie di Desenzano dimostrai:

Intanto nessuna strada di ferro, saviamente tracciata, poter, per le difficoltà del suolo, toccar Desenzano.

L’utile pubblico e privato d’una strada di ferro, tra due punti dati, seguire non la ragione inversa della lunghezza soltanto, ma la diretta della quantità del transito.

La quantità del transito poi seguire la com-