Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/75

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

diario

ratore. Leggo sempre i suoi articoli nella «Illustrazione Italiana» (sono vent’anni che papà non ci scrive più). Perchè non chiede un’udienza al Prefetto? Perchè non ripete al Prefetto quello che ha detto a me?».

«Ci penserò».

«Ad ogni modo siamo d’accordo col Questore, i poliziotti oggi stesso le saranno tolti dal giardino».

Il messo del Prefetto parte e i poliziotti restano. Papà tempesta di telefonate il Questore. Il Questore risponde che i poliziotti devono uscire, che hanno ordine di uscire. Papà chiama i poliziotti a sentire il contrordine al telefono. I poliziotti rifiutano.

«Così fanno sempre i superiori. Noi dobbiamo eseguire gli ordini tali e quali. I superiori fan finta di disdirci... ma con lei. Noi abbiamo ordine di star qui, noi abbiamo ordine di seguirla, noi abbiamo ordine di entrare nella sua vettura, anche se han detto il contrario a lei».


55