Pagina:Francesco Ambrosi, Trento e il suo circondario descritti al viaggiatore, 1881.djvu/120

From Wikisource
Jump to navigation Jump to search
96 Distretto di Pergine

i prati di Stellar e poi la Grattarola. Vi crescono parecchie buone specie vegetali; come il Rhododendron Chamaecistus L., il Cypriperium calceolus L. e la Daphne alpina L.; tiene a nord il monte Celva (1028 m.), altro monte che spicca dalla Maranza, ed ha a mezzodì la Filadonna (2158 m.), che appartiene allo Sconuppia1.





  1. Per ciò che riguarda il Distretto di Pergine si veda l’accurato lavoro dell’Arciprete Decano Don Tommaso Bottea intitolato: Memorie di Pergine e del Perginese, che vide testè (1880) la luce coi tipi G. B. Monauni di Trento.