Pagina:Francesco Ambrosi, Trento e il suo circondario descritti al viaggiatore, 1881.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
66 Distretto di Trento

ricorda nelle croci e nei pilastrini che vi si scorgono distribuiti.

La stessa Via che mena al Cimitero conduce al Palazzo delle Albere e al Collegio Convitto Vescovile, il quale sorge maestoso a mezza via, ha un ginnasio condotto da appositi Professori, un teatrino per uso degli alunni, una biblioteca a lume del corpo insegnante, non meno che un giardino e adiacenze amenissime. — Il Palazzo delle Albere è in fondo alla via; ma nulla offre della sua antica grandezza. Non Vi si vedono che quattro mura abitate da contadini, sulle quali appena si discernono gli scarsi avanzi di qualche dipinto, di stemmi e di effigie principesche. L’avea fatto costruire Giovanni Gaudenzio Madruzzo, padre del Cardinale di Trento, ed era sì vasto e ricco per profusione lusso, che servì ad ospitare principi ed a festeggiarli con trattenimenti e spettacoli grandiosissimi. Al tempo del Concilio ebbe ad alloggiarvi Marco Girolamo Vida Cremonese, Vescovo di Alba, poeta illustre, che Vi teneva le sue conversazioni di amena letteratura insieme col Flaminio, e i Cardinali Polo, Del Monte e Madruzzo.




Distanze


da Trento in ore di cammino ai paesi situati nel perimetro del Distretto.


  Da Trento a Gardolo  ore — min. 45 
  " a Monte Vaccino  ore 2 min. 30