Pagina:Francesco Ambrosi, Trento e il suo circondario descritti al viaggiatore, 1881.djvu/91

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Distretto di Trento 69

Mazzurana, facendovela ricostruire sopra un bel disegno moderno.

Villazzano (337 m. — 744 ab): ameno paesello distante da Trento 3.5 kilm., posto sui colli più meridionali della linea di Povo, rallegrato da parecchie ville di piacere e da un piccolo Santuario detto la Madonna della Grotta. sede del Comune, il quale consta di 1185 abitanti sparsi per gruppi su tutto quel tratto di suolo che prende da San Bartolammeo, Negranoe Gocciadoro, subito sotto Gabiolo, e va sino a Mattarello. Su questa costa le case rustiche s’uniscono a case molto comode ed eleganti destinate a villeggiare nella state e in autunno. — E su questa plaga sono memorabili alcuni luoghi di storiche memorie, quali sono Man e Casteller; il primo noto per le rinvenute vestigia di un tempietto romano, forse dedicato al culto dei Mani, ed il secondo, sede di un antico Castello romano, che più non si vede. — Il Dosso di San Rocco spicca tra queste due località, e forma con quello di Sant'Agata e il Doss’Trento, il triangolo entro il quale sta la città. — Crescono su questo Dosso e nei contorni dei luoghi sopraccitati: l’ Epimedium alpinum L., la Caphalanthera pallens Rich., l’ Anemone trifolia Linn., il Lathyrus setifolius Linn., la Quercus pubescens W. ecc.

Mattarello (197 m. — 1837 ab.): villaggio discosto da Trento 7.6 kilm., situato sulla vecchia strada per Calliano e Rovereto, con qualche buon fabbricato