Pagina:Garinei - Sulla necessità di abolire il volo dell'asino.djvu/6

Da Wikisource.

— 6 —

puscolo «ora intendo perchè ei proteggeva tanto li uomini di lettere. Il prototipo dei sapienti che aveva in corpo a ciò fortemente lo stimolava. — E per legittima conseguenza bisogna dire che il disuso di questa potenza abbia cagionato con grave danno delle lettere la mancanza di Mecenati.»

Le donne Romane usavano il latte dell’Asine per tener morbida e bianca la pelle. V. Britann. ad Juven Sat. 2. v. 100. e Sat. 6. v. 456.

Ed oggi non si usa il latte dell’Asine per medicare i malati di Etisia polmonare?

Un dotto dell’antichità diceva «Asinum qui habet, pharmacopolium habet portatile. Paullin pag. 103.

Io non sò, se anche ai nostri tempi si faccia uso dalle Dame italiane del latte dell’Asine per tener bianca e morbida la pelle, perocchè io mai mi sono ardito di penetrare nei lor segreti gabinetti ove fanno toelette. Non lice tanta licenza — Procul esto Profani. So d’altronde per detto dei profumieri che desse usano aromati, cerette, aceto cosmetico e chiari d’uovo per tener pulita e senza grinze le pelle.

Sabina Poppea Dama Romana cui ponno bene applicarsi i bei versi

A vizio di lussuria fù si rotta
Che libito fè licito in sua legge
Per torre il biasmo in che era condotta

Dant. Cant. 5, vers. 55.

viaggiava al dire di Plinio col seguito di 500 Asine perchè fornissero il latte ai propri bagni Cosmetici.

Un ammalato guarito col latte di un Asina lasciò scritto questi versi

Par sa bonté, par sa substance
D’une anessé, le lait m’a rendu la santé
Et je dois plus en cette circostance
Aux Anes, qu’a la faculté.