Pagina:Geografia fisica, Geikie 1878.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
20 Prime nozioni di Geografia fisica.

l’aria venisse a spogliarsene interamente, tutto si disseccherebbe sulla superficie della terra, e diverrebbe impossibile la vita. Quanto più andrete di giorno in giorno penetrando il segreto dei fenomeni che si compiono sotto i vostri occhi, tanto più vi apparirà importante la parte che il vapor acqueo rappresenta nella grande economia della natura.

44. Il gas acido carbonico è anch’esso un corpo invisibile unito all’atmosfera; e benchè non vi esista che in proporzione di un millesimo all’incirca (da 4 ad 11 per 10000 secondo i diversi autori), ha una importanza grandissima. Basta il dire che le piante traggono da questo elemento la massima parte della loro sostanza solida (Prime nozioni di Chimica, § 11). Se la pianta muore e marcisce, restituisce all’aria il suo acido carbonico. D’altra parte le piante servono di alimento agli animali, che ne traggono le sostanze di cui è composto il loro corpo. Gli animali inspirano l’ossigeno ed espirano una gran quantità di gas acido carbonico, e anch’essi, morendo e putrefacendosi, lo ridonano all’atmosfera. Così è un continuo andare e venire di questo elemento, dall’aria ai vegetali ed agli animali, e da questi a quella (Prime nozioni di Chimica, § 13).

ii. — riscaldamento e raffreddamento dell’aria.

45. Abbiam detto che l’aria non si vede, ma si sente. O regni la calma, o sussurri il zeffiretto, o mugga il vento, l’aria è sempre ugualmente invisibile; appena si muove però la sentiamo, e anche quando non si move ci si fa sentire ugualmente per mezzo della temperatura (Prime nozioni di Fisica, § 51). L’aria,