Pagina:Giovanni Magherini-Graziani - Novelle valdarnesi.djvu/89

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
60 Il libro del comando

— E quello gesticolava senza rispondere.

«O che fate?»

— E quello seguitava a gesticolare e ad aprir bocca senza dir nulla. La guardiana andò a casa, e principiò a dire:

«Venite via, venite via, s’è preso male a Pietro.»

«Ma dov’è? »

«Là, sul salcio della Gora.»

— Si credeva da principio che la bambina facesse celia : poi ci andarono, e lo videro lassù.

Lo chiamavano, gli domandavano se si sentiva male, ma Pietro apriva bocca, stralunava gli occhi, ma non rispondeva.

— Provarono a salir sul salcio per vedere di farlo scendere, ma ci pareva impeciato. Allora dissero:

«Qui non ci si può far nulla. Bisogna chiamare il priore.»

— E lo chiamarono. Il priore venne, gli dette la benedizione coll’acqua benedetta, lo scongiurò. Scongiura, scongiura, Pietro principiò a dire, ma colla voce fioca, che appena s’intendeva:

«Non posso scendere! Non posso scendere!

« — E il prete a scongiurarlo da capo, a ribenedirlo e a ordinargli di scendere. E quello sempre: