Pagina:Gli antichi statuti municipali di Montevarchi.djvu/5

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


In un altro volume legato in asse (Classe XII n. 262) sono prima di tutto gli statuti e riforme di S. Tommè dai primi anni del secolo XVI fino al 1563, lo statuto di Montevarchi del 2 novembre 1528 in 49 capitoli e quello del 28 settembre 1593 in 69: quest’ultimo non è altro che una copia del primo con aggiunte e correzioni. Vi sono poi riforme e nuovi capitoli che arrivano fino al 18 settembre 1748.

Essendomi proposto di trattare degli antichi statuti di Montevarchi, è principalmente dallo statuto del 1376 e dalla riforma del 1386 che ho estratte le notizie che verrò esponendo; ma ho dovuto anche ricorrere ad altri documenti posteriori contenuti nel volume legato in pergamena, tralasciando però quasi del tutto quelli dell’altro legati in asse.

Venendo anzitutto a trattare dei diversi uffici del comune, senza occuparsi del potestà che era nominato dal comune di Firenze, tutti gli altri ufficiali venivano creati estraendo dalle borse a tal scopo formate le schede contenenti i nomi di più persone o anche di una sola a seconda dei diversi uffici. Ma se durante il tempo che costoro duravano in ufficio qualcuno fosse venuto a mancare o in