Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/134

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


500 GLI SPOSI PROMESSI scenti, e ignoti1 parlavano altamente d’un2 fatto comune,3 nel quale avevano 4 dolori e idee comuni. Migliaia d’uomini si coricarono quella sera dopo d’aver dette ed udite molte volte le stesse frasi, e si svegliarono il mattino vegnente con una persuasione piena er' fervida diesi faceva loro un torto tirannico, 0 e con un impulso indeterminato ma potente a far qualche cosa, e con la1 confidenza che fra tanti una¬ nimi la cosa da farsi si sarebbe determinata. Fra queste migliaja vi aveva alcuni, i quali,8 meno irritati, pensarono con gioja che in quel giorno l’acqua sarebbe stata torbida, e si sarebbe potuto pescare; e 3 fecero proponimento di 10 non lasciarla posare fin che non fosse fatta , la pesca. I crocchj precedettero l’aurora: fanciulli, donne, uomini, vecchj, operaj, mendichi, si ragunavano a caso, e " comin¬ ciavano o proseguivano naturalmente lo stesso discorso: qui erano voci confuse di molti parlanti, là uno predicava, e gli altri applaudivano:12 da per tutto racconti diversi, ma egualmente violenti, delle cabale e delle iniquità, che avevano ,3macchinato il nuovo editto; da per tutto lo stesso linguag¬ gio di lamenti, d’imprecazioni, di minacce; e da per tutto per ultima conseguenza una parola la più moderata nel suono, ma la più forte, quella che esprimeva la cosa, e la faceva: cosi non può andare.14 Non mancava più che una occasione, un avvenimento,15 un movimento qualunque per ridurre a fatti quelle parole; e l’occasione non si fece aspet¬ tar molto. Uscivano secondo il solito dalle botteghe dei fornaj quei fattorini, che 10 con una gerla carica di pane an¬ davano a portarne 17 la quantità convenuta ai monasteri, alle case dei ricchi,18 insomma (per dirla con un ‘® termine mi¬ lanese, che la80 lingua toscana dovrebbe ricevere, poiché non ‘ st — 2 interesse — 3 pel — 4 idee e prevenzioni — calda — 6 col desiderio di — 1 speranza — 8 non pensavano ad altro che a rabb — 0 proposero — |n non intorbidarla davvantaggio, e di non lasciarla [posare] posare — 11 si comunicavano — 12 [da p | be- ste | imprecazioni, lamenti, minacce ed] da per tutto un linguaggio di lamenti, d’imprecazioni, di minacce da per tutto un racconto — 13 [prodo] condotto — 14 Non mancava più che una occasione, e que¬ sta (lacuna) A una moltitudine cosi disposta ogni più | Non mancava più che una occasione, un [picciolo fatto | movimento] avvenimento qualunque per ridurre a fatti quelle parole ; e l’avvenimento non | Quand lacuna — qualu — andavano con la 1 — 11 ai monaste | e alle [ la solita quantità — 18 e — 10 vocabolo 30 — 1’