Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/137

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO VI - TOMO III 503 si tenevano calcati alle imposte, per * fermarle contra gli urti. Il Capitano di giustizia 2 intanto, fattosi visitare ad un 3 alabardiere e toccato egli con la mano il luogo.della per¬ cossa, fu certo che non era altro che una bernoccola; onde, rincorato, sali le scale, è si fece ad una finestra,4 dove prese una imposta di dentro, come scudo; e, cacciando fuori da quella il capo5 e la mano, per ottener silenzio, " gridava a quanto fiato aveva in corpo: «Che timor di Dio è que¬ sto ? » 7 Una vociferazione immane, confusa, nella quale 8 non si distinguevano altre parole che: «pane ! pane ! apri ! apri ! » copriva la voce del Capitano. «Che dirà il re nostro signore?» gridava egli. «Pane! pane! apri! apri!» Indulgenza plenaria, perdono a chi torna a casa, » gridò egli di nuovo, sporgendo il capo con precauzione; ma, viste più mani nella folla che9 si movevano a lan¬ ciargli un secondo biscottino, si ritirò. Alcuni garzoni del forno 10 s’avvisarono di rompere il selciato d’un cortiletto; e, tolte molte pietre, salirono con quelle al piano superiore; e, fattisi alle finestre, minacciarono di gettarle su gli assa¬ litori se non si ritiravano. Ah cani ! vi faremo in pezzi;» urlava il popolo, e non si ritirava: le pietre cominciarono ascendere: molti ne fu¬ rono malconci, e due ragazzi ne rimasero morti. Il furore 11 crebbe la forza della moltitutudine: le porte furono'spez¬ zate, le ferriate delle finestre 18 del pian terreno scassinate e divelte, e la bottega aperta agli assalitori. I fornaj, gli alabardieri, il Capitano si rifuggirono in fretta sul solajo, dove 13 s’appostarono alle uscite che davano sui tetti, per14 farsela da quella parte, alla meglio, se il pericolo si fosse avvicinato anche a quel rifugio. Per buona loro ventura, i vincitori si curavano per al¬ lora più di preda che di carnificina. I primi entrati si get¬ tarono sui cassoni del pane, e li posero a sacco; 15 la folla

  • aff — 2 si voi — 3 alabardiere — 4 dop — 5 qu — 11 |diss]

diss — ' Pane: pane: aprii apri! Un grido immane, confuso, — ' si disti — 11 aspettavano —10 rotto — " de — 12 basse [sradicate] furono sradicate, — 13 cercaro — 14 p — 15 altri riempiuta la bot¬ tega, [il magazzi] i magazzini tutto il pian terreno 504