Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/168

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


GLI SPOSI PROMESSI caro; ma per la sincerità,1 tutto il mio vino è lo ste«n se venisse un ragazzo lo tratterei, come tratto voi > disse l’oste; es aggiunse fra sé: — I10 inteso: tu sei lem», va che sei caduto in buone mani. — p ’ «Dunque portate del buono,» disse Fermo: l’oste n-mi e un momento dopo tornò 3 con un boccale.

  • Che vogliono da mangiare questi signori?» diss’eelì

riponendo il boccale sur una tavola. 8 ’ « Che cosa avete ?» «Per esempio un buon pezzo di stufato?»

  • Portate lo stufato, » disse Fermo.

«Ma!» disse l’oste 4 già in atto di partire, e sostando- « pane non ne ho in questa giornata. » « Eh ! al pane ha pensato la Provvidenza, » disse Fermo- e r' in aria di trionfo si cavò di tasca il terzo ed ultimo di quei pani raccolti sotto la croce di San Dionigi. «Va bene,» disse l’oste; e parti. Fermo allora, preso per un braccio lo sconosciuto guidatore, gli fece forza, perché sedesse, e bevesse con lui. Poco stante l’oste portò da man¬ giare; e Fermo astrinse il guidatore a fargli compagnia, e " si pose a mangiare con un appetito, che 7 si fece sentire molto grande quando la prima sete fu ammorzata. 8 A tutte quelle tavole si gridava:9 quindi la conversa¬ zione era divenuta come generale; perché 10 molti discorsi, facendosi sentire dall’una tavola all’altra, provocavano ri¬ sposte; le quali 11 facevano poi nascere dei dialoghi conti¬ nuati. Come poi il soggetto di tuttil! quei colloqui separati era uno solo, le vicende di quel giorno, cosi in poco tempo anche il colloquio divenne 13 comune a tutti quelli, che ivi si trovavano riuniti a caso. 14 Fermo parlò assai, perché coinè abbiam detto era giunto quivi con una gran sete, e il vino non mancava. Lo sconosciuto aveva già inteso15 dalla bocca di Fermo,16 e registrate attentamente nella memoria ! se venisse — 2 pensò — 3 con un boccale che ripose sur una tavola — 1 in atto — 5 con — man — 7 fin allora s’era poco fatto sentire perché la sete — 8 Intanto da diverse — * e quindi molle parole — in molte parole — 11 mettevano in comunicazione — 12 quei discorsi — 13 [come un solo] come se fosse — 14 [Fermo parlò in proporzione della sete,) Fermo come abbiamo detto, era giunto quivi con una gran sete, e per conseguenza parlò molto. — lo e notat — 16 e notate