Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/169

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO VII - TOMO III. 535 m0lte cose, che erano per lui1 tesori; ma gli mancava - una notizia importante, e pensò a procacciarsela. Disse dunque a Fermo: « converrà che voi3 avvisiate l’oste che avete in¬ tenzione di dormir qui, affinch’egli vi prepari la stanza». • È vero,»4 rispose Fermo, e chiamato l’oste : «avete,» disse, « una buona stanza, un buon letto da darmi ? da po¬ vero figliuolo, ma una cosa pulita. »

  • Starete da principe, » disse l’oste, e,5 fattosi ad un ar¬

madietto che era appeso" ad una parete, ne tolse un pez¬ zetto di carta, un piccolo calamajo, e una penna; quindi, accostatosi a Fermo: « in grazia,» disse, « il vostro nome . » «11 mio nome?» rispose Fermo,1 a cui il vino sincero dell’oste 8 aveva portate tutte le passioni ad un grado li¬ rico. « Che cosa volete fare del mio nome ? Avete paura ch’io non vi paghi? Se fossi un tiranno con dieci bravi al mio servizio, potreste dubitare; ma sono un povero figliuolo, e0 non son uomo da dare un conto in pagamento a nes¬ suno. » . , 10 IX « Boh ! non dico per questo, » rispose 1 oste: « ma v è una grida* molto severa che ordina ed espressamente co- manda: sono parole della grida, e la so a memoria: comanda (dice) a tutti gli osti e tavernaj, camere locande etc. che ogni notte, (dice) giorno per giorno, dia notizia e relazione di tutte le persone che alloggeranno “ etc. specificando (dice) il giorno dell’arrivo di ciascuno, nome e cognome, e di che nazione sarà, a che negozio viene (dice)... ‘-«Questa è bella,» interruppe Fermo: «ecco se none per sapere i negozj degli altri ! Vengo per un negozio bric- cone, senza mia volontà; vengo per un negozio che a rac¬ contarlo ci vorrebbe una sera; ma colui che mi ha fatto venire,15 si è tessuto il capestro, e presto presto desidererà di non essersi mai impacciato nei fatti miei.» « Onde, non per mia curiosità, ma per cagione della ' un tesoro —2 una cosa quella che —3 avvisia —4 disse — 5 acco — ■ al — •> a cui — 8 aveva dato un certo senso lirico che — •' e non _ uscirò di qui prima [d’avervi] che abbiate veduti i miei danariI — ma [noi siamo) gli osti sono obbligati, sotto pena, per una gnda molto severa « di dare notizia e relazione di tutte le persone che allogge

  • A margine, il Manzoni : * Cordova 26 ottobre 1627. » — tiene

— 13 Basta, basta, questo non fa niente rispose Fermo — Dir “ a dirlo — 15 ha tessuto