Pagina:Gli sposi promessi III.djvu/223

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


TOMO III 589 suadere a Fermo che 1 il suo disegno si sarebbe potuto eseguire in seguito; ma non poteva nascondergli che per allora2 era ineseguibile. Bisognava adunque che Fermo facesse intendere ad Agnese questo miscuglio di speran¬ ze fondate, anzi certe, di impaccio3 attuale, di si nell’av¬ venire e di no nel presente. Agnese 5 ricevette la lettera dopo il ritorno da Monza,15 intese e fece rispondere come potè. Il ratto di Lucia fece tanto strepito, che la 1 voce ne giunse a Fermo; ma per buona ventura insieme con quella della liberazione. Pure ognuno può immaginarsi quali fos¬ sero le sue angustie.8 Se Lucia fosse9 rimasta nel suo paese, Fermo certamente non si sarebbe tenuto dall’andarvi: di nascosto, di notte, travestito, per balze, per greppi, come che fosse, vi sarebbe andato. Ma egli 10 seppe anche che Lucia era partita per Milano;11 e in tale circostanza non solo il pericolo diventava per Fermo incomparabilmente maggiore, ma il tentativo incomparabilmente più difficile, e l’evento quasi disperato. Dovette egli dunque contentarsi di chiedere schiarimenti ad Agnese. La buona donna trovò il mezzo di fargli avere per mezzo d’un mercante quei cento scudi che Lucia aveva destinati a lui. ed una lettera, nella quale v’era l’intenzione di 13 metterlo al fatto di tutto l’accaduto. Ma u questa lettera non isgombrò le inquietudini, e le ansietà di Fermo: anzi16 i cento scudi le accrebbero; — giacché, — pen¬ sava egli, — ora che Lucia'8 per una ventura inaspettata pos¬ siede 11 tanto che basta perché noi possiamo viver qui marito e moglie, perché non viene ella, e mi manda invece questi denari, come un dono, come una elemosina, come... - e qui Fermo si sentiva scoppiare — come un congedo? Voglio io denari da lei? E se ella non è mia,18 pensa ch’io possa da lei ricevere qualche cosa ? —10 Per quanto8" Agnese avesse cercato di fargli scriver chiaro: che Lucia dallo spavento in poi2i si trovava quale egli l’aveva lasciata, Fermo alla 1 [ciò poteva | questo disegno] ciò poteva venire in seguito, non poteva però fare ch’egli non — 2 non — 3 prese — 4 ; e Agnese in¬ tendeva come (lacuna) — 5 rispose a Fermo — 8 [e rispose] intese e rispose come potè - 7 fam — 8 e con — 11 stata nel suo - rise — in compagnia di gran signori, [dopo e il] e in qu — il pericolo non solo diventava 13 fargli — 11 Fermo — 1 un — lf possiede i mezzi per — 17 i mezzi — 18 non ricever — 19 [Era] E per qu —