Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1907, I.djvu/453

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Pantalone. Xela putta?

Graziosa. Gnor sì.

Pantalone. (Gnor sì, gnor no, la me par una marmottina). (da se) Cossa gh’ hala nome?

Graziosa. Graziosa.

Pantalone. Graziosa?

Graziosa. Gnor sì.

Pantalone. E1 so cognome?

Graziosa. Noi so.

Pantalone. No la sa el so cognome?

Graziosa. Gnor no.

Pantalone. De che casada xe so sior pareO?

Graziosa. Noi so.

Pantalone. No la gh’ ha pare?

Graziosa. Gnor no.

Pantalone. No la lo ha mai cognossìi so sior pare?

Graziosa. Gnor no.

Pantalone. Xelo morto?

Graziosa. Noi so.

Pantalone. (Oh che capetto d’opera che me xe capita!), (da sé) La diga, gh’ hala morosi?

Graziosa. Gnor no.

Pantalone. Ghe ne voravela uno?

Graziosa. Gnor sì.

Pantalone. Mi saravio bon per eia?

Graziosa. Gnor no.

Pantalone. Obbligado della finezza. Starala un pezzo a Venezia?

Graziosa. Gnor sì.

Pantalone. Dove stala de casa?

Graziosa. Noi so.

Pantalone. Sala ballar pulito?

Graziosa. Gnor no.

Pantalone. No la xe vegnua qua per ballar? (1) Così Corciolani, Savioli, Zatta; Paperini e Fantino-OIzati: padre.