Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1911, XI.djvu/183

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

L'IMPOSTORE 175


ATTO TERZO.

SCENA PRIMA.

Camera in casa del dottor Polisseno.

Ridolfo con un braccio al collo fasciato, ed il Dottore.

Dottore. Ecco qui, signor fratello, il primo frutto del di lei valor militare: una ferita in un braccio.

Ridolfo. Non è niente.

Dottore. E niente sia. Me ne rallegro; ma dice il chirurgo che dubita della puntura di un tendine, e se questo è vero, aspettatevi una cura lunga e tediosa.

Ridolfo. Eh! che sa il chirurgo? Noi altri militari ce ne ridiamo delle ferite.

Dottore. Sì, i militari hanno le membra differenti da quelle degli altri.