Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1912, XV.djvu/331

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LA DONNA BIZZARRA 323


ATTO QUARTO.

SCENA PRIMA.

La Contessa sola, sedendo al tavolino.

Se la mostra non falla, passata è venti un’ora,

E il capitan Gismondo non si è veduto ancora.
Egli è solito pure venirsene ogni di.
Quando ch’egli ha pranzato, subitamente è qui.
Che vuol dir, che non viene? So io quel che sarà.
Forse de’ miei rimproveri qualche timore avrà,
E all’ora egli verrà della conversazione,
Per trattar la Romana con minor soggezione.
Ma venga pur; parlato ho al di lei genitore.
Egli acconsente, ed essa sentir principia amore.
Parlerem fra di noi di queste nozze, e intanto
Il capitan da tutti si lascierà in un canto.