Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/261

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Addio! 253


Addio, rifiuto de’ cieli;
     Addio, lezzosa cloaca,
     Dove osannando si sbraca
     16La turba de’ tuoi fedeli.

Più non m’avrai. Già m’avesti,
     Non dico molto, ma troppo:
     Ora da te mi disgroppo,
     20Prima che il giorno, si desti.

Rimanti co’ tuoi cinedi,
     Con le tue poche bagasce,
     E i tuoi bertoni, onde nasce
     24Eterna schiatta d’eredi.

Con gli arruffoni sinistri,
     Coi bottegai mariuoli,
     Coi bari e coi borsajuoli
     28Di cui si fanno ministri.

Rimanti con gl’istrïoni,
     Rimanti con gl’impostori,
     Che ottengon tutti gli onori
     32Da un popolo di castroni.