Pagina:Graf - Le Rime dalla Selva, 1906.djvu/266

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
258 Le Rime della Selva


T’amo per l’ombra e pel verde
     Sacro delle tue foreste,
     Dove il mio core rinverde,
     36Di cittadin fatto agreste.

E t’amo per ogni cima,
     Che fuor della nebbia greve,
     Nell’aerea luce sublima
     40La castità della neve.

T’amo per i tuoi deserti,
     Se pia la Fata Morgana
     Lusinga i passi malcerti
     44Della lenta carovana.

E t’amo per i tuoi mari,
     Immensità fremebonde,
     Che di rigurgiti amari
     48Sempre affatican le sponde.

T’amo per le tue memorie,
     T’amo per le tue rovine,
     E per le povere glorie
     52Che così presto hanno fine.