Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/345

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


338 QUADERNO 3 (xx) dell’orgoglio a respirare l’aria divina dell’assoluto », « salire dal leta¬ maio alle stelle» ecc.2. È evidente che Papini si è convertito non al cristianesimo, né al cattolicismo, ma propriamente al gesuitismo. (Si può dire che il gesuitismo è la fase più recente del cristianesimo cat¬ tolico). Cfr Quaderno 23 (vi), p. 53. §{$&). Riviste tipo. Tipo «Voce»-«Leonardo». Composta da saggi originali. Reagire contro l’abitudine di riempire le riviste con traduzioni. Se collaborazione di stranieri, collaborazione originale. Ma le traduzioni di saggi scritti da stranieri hanno la loro importanza culturale, per reagire contro il provincialismo e la meschineria. Sup¬ plementi di sole traduzioni: ogni due mesi fascicoli dello stesso for¬ mato della rivista-tipo, con altro titolo, (Supplemento ecc.) e numera¬ zione di pagine indipendente, che contengano una scelta critico-infor¬ mativa delle pubblicazioni teoriche straniere. (Tipo «Rassegna del¬ le riviste estere »1 stampata per qualche tempo dal Ministero degli Esteri). Cfr Quaderno 24 (xxvii), p. 19. § (59). Passato e presente. L'influsso intellettuale della Francia. Ci siamo veramente liberati o lavoriamo effetti¬ vamente per liberarci dalPinflusso francese? A me pare, in un certo senso, che l’influsso francese sia andato aumentan¬ do in questi ultimi anni e che esso andrà sempre più aumen¬ tando. Nell’epoca precedente, l’influsso francese giungeva in Italia disorganicamente come un fermento che metteva in ebollizione una materia ancora amorfa e primitiva: le conseguenze erano, in un certo senso, originali. Anche se la spinta al movimento era esterna, la direzione del movimen¬ to era originale, perché risultava da una componente delle bis forze indigene risvegliate. Ora | invece, si cerca di limitare o addirittura di annullare questo influsso «disorganico», che si esercitava spontaneamente e casualmente, ma l’in¬ flusso francese è stato trasportato nel sistema stesso, nel centro delle forze motrici che vorrebbero appunto limitare e annullare. La Francia è diventata un modello negativo, ma siccome questo modello negativo è una mera apparenza, un fantoccio deirargomentazione polemica, la Francia reale è il modello positivo. La stessa «romanità» in quanto ha