Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/371

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


364 QUADERNO 3 (xx) 49 bis S ( 84). La morte di Vittorio Emanuele II. In una lettera di Gui¬ do Baccelli a Paulo Fambri, del 12 agosto (forse 1880, manca l’anno e 1880 è un’ipotesi del Guidi) pubblicata da Angelo Flavio Guidi {L’Archivio inedito di Paulo Fambri, «Nuova Antologia» del 16 giu¬ gno 1928) ' è scritto: «Il cuore di tutta Italia sanguina ancora al ri¬ cordo della morte del glorioso Vittorio Emanuele: quella immensa sciagura però poteva essere cento volte più grande se non si fossero guadagnate colla aspirazione dell’ossigeno parecchie ore di vita»2. (Seguono puntini, deireditore Guidi, perché completano tutta la riga, non sono cioè i soliti puntini di sospensione). Cosa significa? Cfr Quaderno 19 (x), p. 127. § {85). Arturo Graf. Se occorrerà di scrìvere di Gio¬ vanni Cena e del suo programma sociale, bisognerà ricorda¬ re il Graf e la sua crisi spirituale che lo riportò alla religione o per lo meno al teismo. (Cfr O. M. Barbano, Per una fede, Da lettere inedite di Arturo Graf, nella «Nuova Antolo¬ gia» del 16 luglio 1928. Il Barbano era un allievo e amico del Graf e pubblica i brani delle lettere dal Graf scrittegli intorno alla sua crisi e al suo volumetto Per una fede che ebbe ripercussioni scarse alPinfuori dei famigliari) \ In que¬ ste lettere sono interessanti alcuni accenni ai rapporti tra il Graf e il Modernismo (conosciuto attraverso la rivista «Il Rinnovamento») per cui si potrebbe forse dire che la crisi del Graf è legata alla crisi generale del tempo, manifestatasi in certi gruppi intellettuali, scontenti della «scienza», ma scontenti anche della religione ufficiale. §(86). Lorianismo. Alfredo Trombetti. Per molti aspetti può esser fatto rientrare nel lorianismo, sempre con l’avvertenza che ciò non significa un giudizio complessivo su tutta la sua opera ma un semplice giudizio di squilibrio tra la «logicità» e il contenuto concreto dei suoi studi. Il Trombetti era un formidabile poliglotta, ma non è un glot- 50 tologo, o almeno il suo glottologismo | non si identificava con il suo poliglottismo: la conoscenza materiale di innu¬ merevoli lingue gli prende la mano sul metodo scientifico.