Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/447

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


440 QUADERNO 4 (xill) bretto del Prezzolini6 - e le quistioni poste dal Pareto sullo stesso ar¬ gomento) \ Si tratta in parte di una propedeutica (ma non solo di ciò, perché l’immagine di « strumento » tecnico può trarre in errore e tra «tecnica» e «pensiero in atto» esistono più identità che non esistano nelle scienze tra « strumenti materiali » e scienza propriamente detta): 36 bis un astronomo che non sappia servirsi dei suoi strumenti non sareb|be un astronomo, quantunque tra «strumenti astronomici» e astrono¬ mia i rapporti sianoa esteriori e meccanici. Un poeta può non saper leggere e scrivere: in un certo senso anche un pensatore può farsi leg¬ gere e scrivere tutto ciò che lo interessa degli altri ed egli ha pensato. Il leggere e scrivere si riferiscono alla memoria, sono un aiuto della memoria. La tecnica del pensiero non può essere paragonata a queste cose, per cui si possa dire che importa insegnare questa tecnica come importa insegnare a leggere e a scrivere senza che ciò interessi la filo¬ sofia come il leggere e scrivere non interessa il poeta come tale. Cfr Quaderno 11 (xvm), pp. $$-56bis. § (19). Lo «strumento tecnico» nel «Saggio popolare». Ho già fatto qualche appunto su questo argomento precedentemente \ Biso¬ gna però vedere non solo le affermazioni più evidentemente errate (come quella dello strumento tecnico e la musica)2 ma la concezione generale dello « strumento tecnico »3 che è sbagliata nel suo comples¬ so. Nel suo saggio sul Loria4 il Croce nota come sia appunto stato il fiero Achille a sostituire [arbitrariamente] all’espressione marxista «forze materiali di produzione» l’altra di «strumento tecnico» (a pp. 39-40 del Materialismo storico ed economia marxistica c’è un confronto tra il brano della prefazione alla Critica delVeconomia poli¬ tica in cui si svolgono i principi del materialismo storico e un brano del libro di Loria La terra e il sistema sociale, prolusione - Verona, Drucker, 1892 - in cui la sostituzione è stata fatta in modo ridevole)5. Questo metodo lodano ha poi trovato il suo coronamento nell’artico¬ lo sull 'Influenza sociale dell'aeroplano6 che mi pare incominci pro¬ prio con la ripetizione di queste parole generali sull’importanza fon¬ damentale dello strumento tecnico. Il Croce nota che Marx ha spesso messo in rilievo l’importanza storica delle invenzioni tecniche e invocato una storia delia tecnica (Das Kapital, I, 143 n., 335-6 n., non si dice di quale edizione ma | 57 dev’essere quella di Kautsky) ma non si è mai sognato di fare dello «strumento tecnico» la causa unica e suprema dello svolgimento economico. Il brano della Critica delVeconomia politica contiene le espressioni «grado di sviluppo delle materiali forze di produzione», «modo di produzione della vita materiale», «condizioni economiche della produzione» e simili, le quali affermano bensì che lo svolgimen¬ to economico è determinato da condizioni materiali, ma non le ridu¬ ce! ms: «sono» I93O-1932: APPUNTI DI FILOSOFIA I N 441