Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/571

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


564 QUADERNO 5 (ix) è tenuta». (Questo brano è tolto da un articolo di A. Faggi nel «Marzocco» del 12 giugno 1927, Sapere cinese). Il «non fare» è il principio del Taoismo, è appunto il «Tao», la «strada». La forma statale cinese. La monarchia assoluta è fonda¬ ta in Cina nell’anno 221 avanti Cristo e dura fino al 1912, nonostante il mutare di dinastie, le invasioni straniere, ecc. Questo è il punto interessante; ogni nuovo padrone trova l’organismo bello e fatto, di cui si impadronisce impadro¬ nendosi del potere centrale. La continuità è cosi un fenome¬ no di morte e di passività del popolo cinese. Evidentemente anche dopo il 1912 la situazione è rimasta ancora relativa¬ mente stazionaria, nel senso che l’apparato generale è rima¬ sto quasi intatto: i militari tuciun si sono sostituiti ai man¬ darini e uno di essi, volta a volta, tenta di rifare l'unità for¬ male, impadronendosi del centro. L'importanza del Kuo- mintang, sarebbe stata ben più grande se avesse posto real¬ mente la quistione della Convenzione pancinese. Ma ora che il movimento è scatenato, mi pare difficile che senzg una profonda rivoluzione nazionale di massa, si possa ricostitui¬ re un ordine duraturo. § ( 24 ). Passato e presente. Il rispetto del patrimonio ar¬ tistico nazionale. È molto interessante a questo proposito l'articolo di Luca Beltrami: Difese d'arte in luoghi sacri e profani, nel «Marzocco» del 15 maggio 1927 \ Gli aneddoti riportati dal Beltrami dalla stampa quotidiana sono molto interessanti ed edificanti. Poiché questo punto è sempre messo innanzi per ragioni di polemica culturale, sarà bene ricordare questi episodi di volgare | trimalcionismo delle co¬ sidette classi colte. §(25). Machiavelli e Manzoni. Qualche accenno al Machiavelli del Manzoni si può trovare nei Colloqui col Manzoni di N. Tommaseo, pubblicati per la prima volta e annotati da Teresa Lodi, Firenze, G. C. Sansoni, 1929. Da 1930-1932: (