Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/587

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


QUADERNO 5 (ix) «Religione» e «Mitologia» e sarebbe bene tenere ben di- 24 stinte le due | parole. La religione è diventata nel Giappone una semplice «mitologia» cioè un elemento puramente «ar¬ tistico» o di «folklore» oppure ha ancora il valore di una concezione del mondo ancora viva e operante? Poiché pare daU’introduzione che sia quest’ultimo il valore che il Pet- tazzoni dà alla religione giapponese, il titolo è equivoco. Da questa introduzione noto alcuni elementi che potranno es¬ sere utili per studiare un paragrafo «giapponese» alla rubri¬ ca degli «intellettuali»: Introduzione del Buddismo nel Giappone, avvenuta nel 552 d. C. Fino allora il Giappone aveva conosciuto una sola religione, la sua religione nazionale. Dal 552 ad oggi la sto¬ ria religiosa del Giappone è stata determinata dai rapporti e dalle interferenze fra questa religione nazionale e il Buddi¬ smo (tipo di religione extranazionale e supernazionale come il cristianesimo e l’islamismo); il cristianesimo, introdotto nel Giappone nel 1549 dai Gesuiti (Francesco Saverio), fu sradicato con la violenza nei primi decenni del secolo xvn; reintrodotto dai missionari protestanti e cattolici nella se¬ conda metà del secolo xix, non ha avuto grande importanza complessivamente. Dopo l’introduzione del Buddismo, la religione nazionale fu chiamata con parola sino-giapponese Shinto cioè «via (cinese: tao) degli dei (cinese: Sheri)» mentre butsu-do indicò il Buddismo («do»-via, «butsu»- Budda). In giapponese Shinto si dice Kami-no-michi (Kami- divinità). Kami non significa «dio» nel senso occidentale, ma più genericamente «esseri divini» compresi anche gli antenati divinizzati. (Dalla Cina fu introdotto nel Giappo¬ ne non solo il Buddismo, ma anche il culto degli antena¬ ti, che, a quanto pare, si incorporò più intimamente nel¬ la religione nazionale). Lo Shintoismo è però fondamen¬ talmente una religione naturistica, un culto di divinità (Ka- 24 bis mi) della natura, tra cui primeggiano la dea del sole Amar¬ rasti, il dio degli uragani Susanowo, la coppia Cielo e Terra, cioè Izanagi e Izanami ecc. Ê interessante il fatto che Io Shintoismo rappresenta un tipo di religione che è scompar¬ so del tutto nel mondo moderno occidentale, ma che era frequente presso i popoli civili dell’antichità (religioni na- 1 1930-1932: