Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/594

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


miscellanea) 587 del dramma: cosi abbiamo nel dramma i «colpi» di scena, nel romanzo P«intrigo» prevalente, ecc. Tutti questi ele¬ menti non sono necessariamente | «artistici», ma non sono neanche necessariamente non artistici. Dal punto di vista dell’arte essi sono in un certo senso «indifferenti», cioè extra-artistici: sono dati di storia della cultura e da questo punto di vista devono essere valutati. Che ciò avvenga, che cosi sia, è appunto provato dalla co¬ si detta letteratura mercantile, che è una sezione della let¬ teratura popolare-nazionale: il carattere «mercantile» è da¬ to dal fatto che l’elemento « interessante » non è « ingenuo », «spontaneo», intimamente fuso nella concezionea artistica, ma ricercato dalPesterno, meccanicamente, dosato indu¬ strialmente come elemento certo di «fortuna» immediata. Ciò significa, in ogni caso, però, che anche la letteratura commerciale non dev’essere trascurata nella storia della cul¬ tura: essa anzi ha un valore grandissimo proprio da questo punto di vista, perché il successo di un libro di letteratura commerciale indica (e spesso è il solo indicatore esistente) quale sia la «filosofia delPepoca», cioè quale massa di sen¬ timenti [e di concezioni del mondo] predomini nella molti¬ tudine «silenziosa». Questa letteratura è uno «stupefacen¬ te» popolare, è un «oppio». (Da questo punto di vista si potrebbe fare un’analisi del Conte di Montecristo di A. Du¬ mas, che è forse il più «oppiaceo» dei romanzi popolari: quale uomo del popolo non crede di aver subito un’ingiusti¬ zia dai potenti e non fantastica sulla «punizione» da inflig¬ gere loro? Edmondo Dantès gli offre il modello, lo «ubbria¬ ca » di esaltazione, sostituisce il credo di una giustizia tra¬ scendente in cui non crede più «sistematicamente») § (55). La Romagna e la sua funzione nella storia ita¬ liana. Cfr l’articolo di Luigi Cavina, fiorentini e Venezia¬ ni in Romagna, nella «Nuova Antologia» del 16 giu¬ gno 1929!. Tratta la quistione specialmente nel periodo im¬ mediatamente precedente alla lega di Cambrai contro i Ve-

  • Nel ms una variante interlineare: «intuizione»