Pagina:Gramsci - Quaderni del carcere, Einaudi, I.djvu/613

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


6o6 QUADERNO 5 (ix) determinato dal rispettivo fine, dove è appena d’uopo sog¬ giungere che la oggettiva dignità dei fini, determina non me¬ no oggettivamente e necessariamente l’assoluta superiorità della Chiesa» Questo è il terreno della Chiesa: avendo accettato due strumenti distinti ne[llo stabilire] i rapporti tra Stato e Chiesa, il Trattato e il Concordato, si è accettato questo ter¬ reno necessariamente: il Trattato determina questo rappor¬ to tra due Stati, il Concordato determina i rapporti tra due sovranità nello «stesso Stato», cioè si ammette che nello stesso Stato ci sono due sovranità uguali, poiché trattano a parità di condizioni (ognuna nel suo ordine). Naturalmente anche la Chiesa sostiene che non c’è confusione di sovrani¬ tà, ma perché sostiene che nello «spirituale» allo Stato non 38 bis compete sovranità e se lo Stato se l’arroga, | commette usur¬ pazione. Anche la Chiesa sostiene inoltre che non ci può es¬ sere duplice sovranità nello stesso ordine di fini, ma appun¬ to perché sostiene la distinzione dei fini e si dichiara unica sovrana nel terreno dello spirituale. § ( 7 2). Passato e presente. Articolo dell’« Osservatore Romano» dell’n-12 marzo, riportato (alcuni brani) dalla «Civiltà Cattolica» del 6 aprile 1929: «Così come non de¬ sta più l’impressione funesta, che sembra indurre in altri, la parola “rivoluzione”, allorché vuole indicare un program¬ ma e un moto che si svolge nell’ambito degli istituti fonda- mentali dello Stato, lasciando al loro posto il Monarca e la Monarchia: vale a dire gli esponenti maggiori e più sinte¬ tici dell’Autorità politica del Paese; senza sedizione cioè né insurrezione, da cui non sembravano poter prescindere fin qui il senso ed i mezzi di una rivoluzione» \ § (73 )• Direzione politico-militare della guerra. Nella «Nuova Antologia» del 16 giugno 1929 è pubblicata una piccola nota a firma G. S. [(o non era forse C. S., cioè Cesare Spellanzon? Sarebbe grossa!)] Benes l'immemore*, abba¬ stanza curiosa, perché si afferma che la «politica delle nazio- 1930-1932: (