Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


L’interno della Terra 109 tempo e di denaro, un pozzo profondissimo, nei cui recessi qualcuno dei problemi della struttura delia Terra potrebbe essere risolto per noi. Colla spesa di 5 milioni di sterline (75 milioni di 1. it.) si potrebbe trapanare un foro di dodici miglia di profondità (circa Km. 19) e quest’operazione richiederebbe circa 85 anni di tempo. Non meno sconcertanti che l’ignoranza positiva di profondità sotterranee sono le conseguenze, in con¬ flitto tra loro, che hanno ad essere dedotte dalla tem¬ peratura del sottosuolo. La temperatura aumenta colla profondità, cosicché al livello di dodici miglia, calco¬ lato dal sig. Parsons, il calore dovrebbe certamente essere sufficiente per mantenere sempre l’acqua allo stato di ebullizione. Ma vi sono estimi della massima differenza circa la ragione d’accrescimento del calore (1). Lord Kelvin nel suo estimo primitivo aveva addottato un aumento di i° F. per ogni 51 piede di abbassa¬ mento (cioè circa i° C. ogni m. 27,90). Una Commis¬ sione dell’Associazione Britannica nominata per con¬ siderare la quistione delle temperature sotterranee giunse ad un valore medio di i° F. per ogni 60 piedi di discesa (i° C. ogni m. 32,70), ed il prof. W. J. Sollas insinua che una nuova investigazione delle mi¬ sure rammentate condurrebbe ad una ragione di i° F. per ogni 80 0 90 piedi, come più approssimantesi strettamente alla media. Nelle sole Isole Britanniche la ragione varia da i° F. su 34 piedi, ad i° F. su 92 piedi, od in un caso ad i° F. su 130 piedi (2). Il Prof. Sollas (3) osserva che (1) Vedere pure it Capitolo XI. (2) Nella miniera di Calumet ed Hecla, Lago Superiore, che ha una profondità di 4989 piedi (1663 m.) la ragione varia da 1“ F. su 103 piedi ad i° F. su 93. (3) British Association, Section C. 1900.