Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/161

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


La forma della Terra solida 139 che noi attribuiamo alle prime cause fossero effettuate in un tempo in cui queste cause producevano effetti maggiori degli attuali. Ossia in altre parole, le cause stesse sono meno potenti di quanto erano solite ad essere. Se attualmente hanno minor potenza questo può soltanto esser cagionato dal fatto che la sfera stessa sta tuttora in variazione, ed è sempre andata variando. Quello è quanto i matematici ci indurreb¬ bero ad aspettarci. Sir Giorgio Darwin ha dimostrato che l’irregolarità a foggia di uovo della figura di una sfera deve spa¬ rire gradatamente, distrutta da una specie di frizione interna. La stessa cosa può esser detta di una sfera, in cui il centro di gravità sia spostato, se la sfera eventualmente diventa abbastanza rigida. Gradata- mente il centro di gravità è ricondotto nuovamente più vicino al centro di figura. Dei sintomi di tali cambiamenti possono essere ritrovati nella forma della Terra. Per esempio, nella prima distribuzione armonica (che noi immaginammo essere dovuta alla semplice causa primaria dell’esservi maggior peso in un emisfero che nell’altro) noi ab¬ biamo trovato che vi sarebbe stata una sovra-accumu- lazione grande di terre nelle vicinanze della Crimea. Ma nella Crimea vi sono degli indizi evidenti che dei grandi sprofondamenti hanno avuto luogo, ed essi sono avvenuti in epoche geologiche recenti. Noi po¬ tremmo inferirne quindi, che la causa che li produsse è venuta meno od ha scemato di potere. Le ineguaglianze del secondo grado furono teorica¬ mente cagionate dall'alterazione della sfera in un corpo foggiato ad uovo.- e come una conseguenza di quella causa vi dovrebbe essere stato (vedi Fig. 20) un grande oceano centrale, una sorta di immenso Medi- terraneo che ricoprisse l’Africa centrale; e vi dovrebbe anche essere stato un continente Nord Atlantico.