Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/167

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


L’azione vulcanica MS quale com’essi fanno ai giorni nostri, ben anche prima che questa avesse finito di svilupparsi. L’acqua che detergeva la faccia della Terra portava via por¬ zioni della pelle di essa nelle cavità dei laghi e nei futuri bacini oceanici. Ma l’acqua, avente in so¬ luzione dell’acido carbonico (a mo’ d’esempio) intacca gli alcali e principalmente le terre alcaline ; e così porta via alcune porzioni della superficie rocciosa più prontamente di alcune altre. La Terra detersa dalla pioggia, quindi, perde del peso specifico mentre essa acquista in acidità. Quest'azione selettiva ha comin¬ ciato primitivamente nella storia della Terra; e per¬ sino mentre il pianeta andava sviluppandosi, alcune porzioni della sua crosta andavano diventando più pesanti, ed altre diventando più leggere. Il peso specifico delle aree di terreno scoperto venne ad essere più piccolo di quello delle aree sommerse dalle acque. Quella era un’influenza che andava plasmando la superficie della Terra, e chiaramente il suo effetto era cumulativo, cosicché gradatamente le aree di acqua crebbero maggiori e più profonde e le aree di terreno divennero più strette e più elevate. Ed è stato rela¬ tivamente tardi nella storia del mondo che l’equilibrio tra di loro è stato stabilito. Noi dobbiamo pel momento tralasciare di conside¬ rare in quale epoca la vita sia per la prima volta ap¬ parsa sul pianeta; ma quando essa fu stabilita, lo sviluppo della vegetazione deve avere grandemente modificato il carattere dell’atmosfera e per tal modo una nuova influenza modificatrice è entrata in giuoco. Ma, sebbene col sopraggiungere delle piante e degli animali i fattori produttori di ricambio fossero tutti ormai presenti, le funzioni che essi adempivano non erano necessariamente le stesse come quelle che essi adempiono ai giorni nostri. E. S. Grem- IO