Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/168

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Lo sviluppo di un pianeta 146 I primi gradi dello sviluppo del pianeta furono con¬ trassegnati dapprima col predominio di un agente, e poscia col predominio di un altro. Il primo agente che siasi affermato il più fortemente è stata l’azione vul¬ canica. Prima epoca vulcanica. Non è provato che noi possiamo considerare il primo periodo come il massimo tra i periodi di atti¬ vità vulcanica nella storia del pianeta ; sebbene questa supposizione sia plausibile. Essa è una supposizione che tratta di uno stato di cose nella Terra, che non può essere esaminato. Vi sono delle ragioni di sup¬ porre che dei periodi di attività vulcanica mondiale, durante i quali fossero vomitate delle roccie ignee 0 nate dal fuoco, abbiano avuto luogo non solamente una volta, ma a parecchie riprese nella storia del pia¬ neta. Per esempio, un esame delle roccie antiche della Gran Brettagna palesa non meno di sei periodi di attività ignea ; e non vi è nulla nell’apparenza di queste successive eruzioni che possa giustificare l’idea che vi sia stato un qualsiasi declinare di energia vul¬ canica (1) sulla Terra. Vi esistono anzi alcuni seri motivi per ritenere che l’era presente sia una di quelle in cui l’attività vulcanica e lo sgorgare di ma¬ teriale di roccie ignee siano una caratteristica cospicua. Talché, lungi dall’essere il pianeta in uno stato di quiescenza crescente, esso può approssimarsi ad un periodo di attività maggiore. Allo scopo di illustrazione, tuttavia noi possiamo presumere che la prima grande èra vulcanica abbia avuto luogo mentre la Terra andava ancora accre¬ scendosi mediante addizione dall’esterno. Il pianeta, (1) « The Naturai History of Igneous Rocks, » di Alfredo Har- ker (Methuen) 1908.