Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/188

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


164 Lo sviluppo di un pianeta fosse circondato dall’atmosfera che teneva quelle in sospensione. L'atmosfera deila Terra che, rozzamente parlando, noi diciamo consistere di un miscuglio d'ossigeno e di nitrogeno, consiste, più veracemente, di un assai maggior numero di gaz e di emanazioni. Nella prima classe di tali gaz sono tutti quelli che alla tempera¬ tura e colla pressione esistente sulla superficie del pia¬ neta sono corpi gazosi. L’acido carbonico, per esempio, è un gaz sulla Terra sebbene esso sarebbe un solido sulla Luna, e v’ha taluno che pensa che su Marte esso costituisca le nevose calotte polari (1). Sono stati trovati in piccole quantità nell’atmosfera della Terra degli altri gaz: l’argon, il neon, lo xenon, il krypton e l’elio; e qualcuno fra quelli pare possa essere rin¬ venuto in maggiori quantità a grandi altezze. Noi pos¬ siamo classificare tutti questi corpi, qualunque sia la quantità loro, come gaz permanenti dell’atmosfera ter¬ restre. Nella seconda classe di gaz sono quelli che stanno fluttuando in quantità variabile secondo l£ condizioni che li producono; ed il principale di essi è il vapore d’acqua. Teoricamente ciascuna sostanza, solida 0 liquida, scarica nell’atmosfera delle particelle che possono di¬ ventare dei costituenti transitori di essa. I nostri nasi ci provano coll’evidenza che così fanno innumerevoli corpi volatili i quali emanano odori; ed il radio, com’è stato dimostrato, dà fuori un gaz pesante, che è stato denominato emanazione di radio. Praticamente, questa ed altre emanazioni, esistono in quantità così piccole da essere inapprezzabili : ma non è impossibile che in altre condizioni esse non raggiungessero una proporzione di molto maggiore. (1) « Is Mars Habitable?» da A. Russell Wallace, F. R. S., pag. 96-97 (Macmillan, 1909).