Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/281

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Movimenti della Terra 257 verificata. Ma la contrazione totale della Terra, dacché essa venne dapprima consolidata in un pianeta, è pro¬ babilmente molto maggiore di queste differenze di li¬ vello tra continenti e bacini di oceani. Contrazione. Se il solo miglio, di cui gli oceani si sono affondati al disotto del piano comune, rappresentasse tutta la contra¬ zione della Terra, in tal caso la circonferenza sarebbe soltanto accorciata di poco più di sei miglia. Il risultato di restringere 24.000 miglia all’incirca di circonferenza (Km. 38624), in uno spazio occupato da miglia 23.994 (Km. 38614), avrebbe da essere ottenuto per spiegare tutte le contrazioni che spinsero le montagne delle Alpi, gli Imalaja, 0 le Cordigliere facendone delle ri¬ piegature. Ma è stato stimato che le pieghe contratte delle Alpi rappresentino un accorciamento di settan- taquattro miglia (1). Persino la costiera di California rappresenta un accorciamento di dieci miglia. Natu¬ ralmente, nello stimare l’ammontare dell’accorciamento necessario per contrarre gli strati tanto da formare tutte le serie di montagne del mondo, non si deve aggiungere i valori di contrazione per tutte le serie di montagne insieme; ma avendo presa una linea attra¬ verso un tratto montuoso di ripiegamento 0 di con¬ trazione, noi la seguiamo sopra un grande circolo at¬ torno al globo, ed addizioniamo insieme tutte le grandi pieghe che quello incontra. Abitualmente la linea non taglia mai più di un tratto 0 due profondamente con¬ ti) Il Prof. Luigi de Marchi di Bologna osserva che laddove Heim ha stimato la contrazione delle Alpi da Zurigo a Como come rappresentante un accorciamento di 120 Kilometri, egli ora avrebbe da ammettere un accorciamente di cinque a dieci volte tanto quell’ammontare; e, per conseguenza, un accorcia¬ mento del raggio della Terra uguale a circa 100 miglia (Km 160) (« Rivista di Scienza », Voi. VI, N. xii, pag. 279). E. S. Grew 17