Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/296

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


272 Lo sviluppo di un pianeta alcalini, anidride solforica, idrogeno solforato — e più tardi anidride carbonica. Una coincidenza che è intie¬ ramente rilevante si è che questi prodotti gazosi si trovano nei geiser dell’lslanda, e nelle sorgenti ter¬ mali (tali come quella di Carlsbad). Suess osserva che questi gaz non sono il risultato di filtrazione da strati sovrapposti, od i prodotti di raccolta di acque sotterranee, ma sono prodotti altrettanto schiettamente vulcanici quanto lo sono i gaz della lava ; « essi ve¬ dono il giorno per la prima volta » ( « sie treten hier das erstemal an des Tageslicht » ). Le esplosioni vul¬ caniche, le sorgenti termali, le emanazioni di anidride carbonica fredda, sono tutte manifestazioni dello stesso fenomeno — l’espulsione di gaz dal globo terrestre — cioè la sua degazificazione ( « die Entgasung des Erd- balles »). Esso è un processo intieramente diverso nella sua essenza, dai processi mediante i quali sono for¬ mate le montagne, e di cui i tremiti della terra sono la manifestazione. 1 patrocinatori di una connessione importante tra il vulcanismo ed i terremoti hanno allegato « la cintura di fuoco del Pacifico » in sostegno della loro teoria : ed egli è vero che la carta del prof. Milne, delle ori¬ gini dei terremoti, rivelerebbe a primo aspetto alcune rassomiglianze con una carta sulla quale fosse stato fatto un tentativo di distribuzione dei vulcani dal mondo in regioni. Ma mentre esistono dei vulcani nelle regioni scosse da terremoti — come lungo la costa ovest del Sud America — mancano completamente dei vul¬ cani attivi nell’Asia Minore, nella Mesopotamia e negli Imalaja, mentre delle regioni come Hawaii o l’islanda, nelle quali l’attività vulcanica è molto notevole, sono al di fuori di ognuna delle regioni di origine dei grandi terremoti. E sebbene delle scosse locali della Terra accompa¬ gnino le grandi eruzioni vulcaniche, l’area per tal modo