Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/336

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Lo sviluppo di un pianeta 312 tenderebbero alla differenziazione di temperature; forse produrrebbero delle nuove e permanenti aree di pres¬ sioni barometriche alte 0 basse. Queste pressioni, a loro volta, produrrebbero delle condizioni di tempera¬ tura semi-permanenti entro le aree stesse od attorno a quelle. Gli addiacciamenti attuali ed eccezionali dell’Alaska 0 di Groenlandia sono entro aree cicloniche permanenti. Alcuni, 0 tutti, di questi effetti essendo protratti in una direzione darebbero origine ad una reazione in una direzione contraria. Per esempio, supponiamo una condizione di equilibrio tra il gaz acido carbonico nel¬ l’aria e quello assorbito nell’oceano. Quando l’area del mare cominciò a diminuire, e le terre ad allar¬ garsi, l’aria perdette parte del suo acido carbonico per, la combinazione di quest’ultimo colle superfici di fresco esposte ad essa. Ciò, quindi, trasse in su l’oceano. Ma quando il congelamento si stabilì su tutte le terre, le superfici furono ricoperte di ghiaccio, la carburazione delle roccie cessò e l’aria nuovamente divenne carica di un eccesso di gaz acido carbonico. In questo modo essa cominciò ancora una volta ad assumere una maggior capacità di ritener calore; e le condizioni producenti il congelamento sarebbero per¬ tanto divenute modificate.