Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/337

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO XV. L’influenza della vita. Strati e successione della vita. - Uniformità della storia geo¬ logica. - Persistenza di condizioni. - Periodi di attività geo¬ grafica e di riposo. - Mutazioni delle specie. - La vita e la fisica della Terra. - Genealogie della vita e degli strati. - Primissime reliquie della vita. Nella nona edizione dei suoi « Principii di Geo¬ logia » (i), Lyell ha osservato che « non è stata ancora scoperta una prova soddisfacente del passaggio gra¬ duale della Terra da uno stato caotico ad uno stato con migliori condizioni di abitabilità». Quest’asser¬ zione estrema della dottrina dell’uniformità trovasi, se presa letteralmente, essere ugualmente veritiera adesso. Vi sono delle apparenti interruzioni nella suc¬ cessione delle roccie, ma queste breccie vengono riempite a mano a mano con ciascuna nuova scoperta; ed egli è da immaginarsi che quando tutta l’intiera faccia del la Terra sarà stata esaminata regolarmente e nel fondo fondo, come i geologi hanno esaminati gli strati dell’Europa, possa essere rivelata una genealogia non interrotta delle epoche del mondo, per dimostrare che la storia della Terra ha proseguito un corso uniforme non disturbato da qualche catastrofe mondiale, do¬ poché i primi strati furono messi giù. Lyell andò tuttavia più oltre. La grande genera¬ lizzazione di Darwin era allora non famigliare, e Lyell (i) « Principies of Geology », ga ediz., pag. 146.