Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/340

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


316 Lo sviluppo di un pianeta quà e là, ma le loro connessioni, dell’ima coll’altra sono più o meno conciliate dalle formazioni superfi¬ ciali o da masse d’acqua. Cosi pure in varie località le serie stratificate sono state interrotte da deforma¬ zione, od asportate dall’erosione. Donde si sentiva il bisogno di qualche mezzo degno di fede per raggua¬ gliare i giacimenti di serie separate, e di mettere assieme una serie ideale completa. Questo mezzo si è trovato nelle reliquie fossili che quei giacimenti contengono. Mentre le variazioni e le migrazioni delle forme di vita in regioni diverse offrono alcune diffi¬ coltà, le relazioni dei giacimenti ricchi di fossili di una regione con quelli di un’altra possono esser de¬ terminate con soddisfazione grande, e spesso pur con grande precisione. Questo avviene particolarmente così quando delle specie abbondanti, o fluttuanti (a seconda delle correnti) oppure liberamente nuotanti, vissero nei mari e furono spontaneamente fossilizzate, poiché esse furono depositate sulle coste di tutti i continenti ed in un tempo praticamente lo stesso e nessuna incertezza derivante dalla migrazione o per differenze locali nella ragione di evoluzione, interven¬ nero per gettar qualche dubbio sopra la correlazione loro ». Senza l’aiuto dei fossili l’impresa di riferire i depositi trovati sopra un continente a quelli che si trovano sopra un altro, per quanto riguarda il tempo, sarebbe cosi difficile da dover esser ritenuta quasi impossibile. Uniformità della Storia Geologica. Per tal modo, cioè per logiche deduzioni, la storia degli strati è la storia della vita su quelli. La storia delle forme di vita è una materia di osservazione. La storia degli strati, indipendentemente dalle forme di vita racchiuse in essi, è spesse volte argomento di