Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/365

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Successione geologica 341 sistono di una serie molto complessa di formazioni, abbraccianti sgorghi di lava, prodotti vulcanici, e lingue e protuberanze di roccie ignee che sono state sospinte all’insù da un livello inferiore, insieme con alcune roccie le quali, sebbene esse sieno state con¬ torte, schiacciate e bruciate, ciò nonostante portano tuttora traccie dell’essere state depositate come sedi¬ menti. Dei fossili non si trovano ; ma la natura delle roccie, gli schisti carboniferi, i calcari, gli schisti ed il minerale di ferro, trovati in esse giustificano la cre¬ denza che la vita esistesse quando esse furono for¬ mate ; e quella credenza trova un altro appoggio dal fatto che quando dei fossili appariscono, essi ri¬ velano uno sviluppo ed un’organizzazione che implica che un grande intervallo di tempo deve essere tra¬ scorso dacché essi furono prodotti da forme inferiori. Coll’ipotesi planetismaria, che è quella che è stata addottata per la parte principale in tutto questo vo¬ lume, le roccie più antiche conosciute possono essere con fiducia riferite a quest’era, poiché secondo quel¬ l’ipotesi, delle roccie di origine organica (come gli strati di carbone od i calcari) furono non soltanto mescolate con tutte le roccie che noi possiamo vedere, ma con una serie profonda molto al disotto — dacché si sup¬ pone che la vita abbia avuto origine prima che la Terra cessasse di crescere. Queste roccie, appartenenti all’Archeozoico, od epoca della prima vita, sono comu- nente nominate Archeane. In origine il termine era fatto per includere tutte le roccie al disotto del Cam¬ briano fossilifero, ma è noto adesso che vi zono tre, o più di tre grandi sistemi di roccie sedimentarie, 0 di roccie che sono sedimentarie e sono intercalate nei loro giacimenti con fogli ignei, al disotto del Cambriano ; e che questi sistemi non giacciono informemente l’uno sull’altro. Dacché cotesti sistemi sono molto spessi e sono l’un dall’altro separati da cospicui intervalli che