Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/39

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


La formazione di sistemi solari 21 tibile che riesce impossibile di dire la direzione del mo¬ vimento eccettochè giudicandone da altri oggetti. Dal pallone sopra la strada percorsa sarebbe affatto semplice di trovare in qual modo andrebbe viaggiando il pallone stesso. Evidentemente esso sarebbe muovendosi verso la direzione da cui la maggior parte dei veicoli illu¬ minati apparirebbe venire, e nel senso opposto di quella da cui ne venissero mandati meno. Di più, se il pallone fosse sospeso sopra una grande pianura sulla quale dei veicoli andassero viaggiando in larga corrente, l’areonauta potrebbe annoverare il numero delle luci che vengono da differenti parti del circuito verso di lui ; ed avendo verificato da quale quarto di circolo ne apparisse venire la massima parte, conoscerebbe che il pallone andrebbe viaggiando verso di quello; oppure se avesse identificato il quarto di circolo che ne manda il minor numero, egli cono¬ scerebbe che sta allontanandosene. Sulla pianura su cui librasi l’aeronave non è necessario che tutti i veicoli vadano viaggiando avanti o indietro in una stessa dire¬ zione (come per esempio nord e sud). 1 veicoli che vengono dal nord-ovest o dal nord-est accresceranno apparentemente il numero ; il che è dovuto al fatto che il pallone va in parte tagliando per isghembo o l’una o l’altra di queste due direzioni, ma l’aumento non sarà mai cosi grande come il diretto aumento dal nord. L’est e l’ovest non saranno affatto interessati, e le diminuzioni dal sud-est e dal sud-ovest non sa¬ ranno così grandi come quella dal sud. Via via che il pallone si muove in giro sui circuito vi sarà sempre un massimo ed un minimo, e la di¬ rezione del pallone può essere dedotta come verso il massimo o proveniente dal minimo. Ma supponiamo che il secondo metodo di calcolo non dia lo stesso risultato del primo. Supponiamo che la direzione da cui pervengano la massima parte dei