Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/433

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


La durata deiruomo 407 Il Sig. Rutot (il quale ha in questo l’appoggio di altri studiosi di preistoria) ha suddivisi i primi tempi dell’uomo Paleolitico in tre stati, basandoli principal¬ mente sul carattere dei quarzi che gli antichi hanno lasciato quali traccie di loro stessi. L’età di Strepyan è la prima. Essa è caratterizzata da un selce foggiato come un rozzo pugnale (1). Gli uomini di Strepyan usavano raschiatoi di selci greggie, e scalpelli che sono un poco simili ai discussi Editi. Classificazione di Razze. Dopo gli uomini di Strepyan vennero quelli dell’età di Chelles : cosi detti perchè gli arnesi di selce ca¬ ratteristici dei tempi loro furono trovati a Chelles, sulle sponde della Senna. Quest’età è caratterizzata dall’introduzione di un nuovo arnese, al quale il Pro¬ fessore Sollas ha dato il nome di boucher. Riunite insieme le due mani palmo a palmo, e voi avrete una vaga idea del « boucher » foggiato a mandorla, ec- cettochè esso varia alquanto per dimensioni, da due 0 tre pollici a dieci pollici (da 5 a 20 centim.) Esso è stato definito come un piccone ed una scure, ed è stato descritto come foggiato a mo’ di foglia. Esso era pro¬ babilmente usato per vari scopi, e può aver avuto un’impugnatura legata ad esso per mezzo di striscie di cuoio 0 di tendini, col fine di formare un’arma for¬ midabile. Ci sono noti altri arnesi degli uomini di Chelles ; essi si incontrano il più comunemente nelle ghiaie dei fiumi, sebbene ne siano conosciuti alcuni esempi trovati entro grotte (2). Ma il « boucher » si trova in tutto il mondo — da un capo all’altro del¬ l’Africa, dal Cairo al Capo; dall’ovest all’est dell’Asia (1) Il Sig. Hugo Obermaier ha discussa la genuinità di questi pugnali. 12) L’antro di Kent presso a Torquay ne ha fornito alcuni, in¬ sieme con i denti dell’orso delle caverne.