Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


52 Lo sviluppo di un pianeta coli crateri e talvolta dei crepacci. Nel frantumare la massa di scoria si rinvengono abitualmente sotto ai crateri delle vaste cavità. L’intiero esperimento è così illustrativo ed esso così nettamente riproduce alcune delle operazioni, che noi ci immaginiamo abbiano avuto luogo sulla superficie di una sfera che si raffredda, che noi cominciamo col¬ l’avere in sospetto la plausibilità della spiegazione che esso ci offre. Il prof. W. H. Pickering tentò simili esperimenti con paraffina e mediante un’ingegnosa si¬ stemazione assorbente si sforzò di riprodurre quanto egli immaginava essere gli effetti delle maree terrestri sulla Luna. Con tali mezzi egli ottenne pure alcune ripetizioni che presentano l’attrattiva della plausibilità, di crateri lunari e di altre formazioni lunari (i). In quest’illustrazione possono tuttavia scorgersi facil¬ mente unaodue falle. In primo luogo, come noi abbiamo di già indicato, noi dobbiamo procedere molto cauta¬ mente in alcune analogie che si fondano, come sovra una causa prima, sull'impulso di marea della Terra. L’impulso di marea tenderebbe a deformare la crosta della Luna piuttosto che ad estrarre fuori la lava in¬ terna attraverso a quella ; e noi possiamo aver mag¬ gior fiducia nel supporre che quest’impulso di marea (i) Chiunque si interessi dell’argomento, può tentare dasè l’espe¬ rienza del sig. Gustave Hanet. Il sig. Hanet riscalda della cera in un recipiente di rame e quando la cera comincia a rammollirsi prontamente immerge in essa e ne la ritrae una verga metallica inumidita con acqua. Il buco si rinchiude e la cera vien di nuovo riscaldata dal disotto. Formasi allora un tumore sulla superficie della cera — la lava va ribollendo dal sotto all’insù — la protu¬ beranza aumenta, e quindi scoppia. Un getto di vapore sfugge ed il rigonfiamento si abbassa nella forma di una cresta con pareti verticali. Mediante quest’azione del vapore rinchiuso la massa è stata diminuita di pressione per un certo tempo, ma dopo un breve intervallo una serie consimile di fenomeni sarà ripetuta.