Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/78

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


58 Lo sviluppo di un pianeta di dimensioni molto più grandi. Secondo il Prof. Ber- werth, di Vienna, il numero dei meteoriti di dimensioni notevoli che cade sulla terra in ciascun anno è di circa novecento. Rispetto alle dimensioni dei meteoriti che sono ca¬ duti durante l’epoca geologica recente, noi possiamo citare il gigantesco meteorite di ferro di Cape York, scoperto dal Cap. Peary e che pesa 37 tonnellate e i|2; quello di ferro di Williamette, trovato giacente in una foresta delle più antiche età, e che pesa 15 tonnellate; e quello di ferro di Bacubirito, che pesa secondo un rozzo estimo 20 tonnellate. Vi è una re¬ gione dove un meteorite 0 più meteoriti sono caduti, la quale sembra indicare che vi è stato l’urto di un corpo molto più grande di quanto non sia ciascuno di quelli. Cratere di Canyon Diablo. Non lungi da Canyon Diablo (1) nell’Arizona, vi è una ragguardevole depressione a forma di cratere. Essa è situata in una regione dove non vi sono altri segni di vulcani e neppure qualsiasi altra possibilità di sup¬ porvi l’origine di un’azione vulcanica. 11 cratere, di circa tre quarti di miglia (Km. 1,2) di diametro e di 500 piedi di profondità (150 m.) giace in una regione di roccie trasportate ivi dalle acque e di poi non più disturbate. Come esso è veduto dalla ferrovia.e da altri punti entro la cerchia di poche miglia all’intorno, l’orlo del cratere s’innalza al disopra del livello della pianura sotto forma di una collina bassa con bizzarre particolarità di contorni e di configurazioni della superficie che di botto attirano lo sguardo. Nell'approssimarsi più vi¬ cino ad essa la collina si manifesta come una bassa (il Per ulteriori ragguagli su tal contrada, vedi l’articolo di G. D. Merrill « Smithsonian Miscellaneous Collections >, Voi. L, 1908.