Pagina:Grew - Lo sviluppo di un pianeta, 1914.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO IV. Analogie planetarie. Atmosfere di Pianeti - Giove e Saturno - Mercurio e Venere - Marte - Canali di Marte e loro significati - Marte e la Terra. Buona parte delle condizioni fisiche della Luna è da noi conosciuta, ed anche quando le speculazioni circa la sua origine sono dei tentativi, essa rimane la sola sfera oltre la nostra propria, sulla quale noi possiamo fondare qualche valida conclusione concernente l’evo¬ luzione planetaria. Nettuno ed Urano ci danno a mala pena qualche informazione mediante l’uso della lastra fotografica, all’infuori del metterci Li grado di fare mi¬ surazioni delle loro posizioni. L’analisi della luce solare riflessa da essi fornisce qualche dato sulle atmosfere loro ; ma gli spettrosco- pisti non sono d’accordo circa le deduzioni che devono essere tratte dalle osservazioni loro. Nondimeno essi forniscono chiara prova dell’esistenza di un’atmosfera in Urano, e probabilmente dell’idrogeno libero e forse anche del vapore d’acqua possono esistervi. La foto¬ grafia non s’è mostrata sino ad ora un mezzo efficace di ricerche verso questi pianeti distanti ; e persino ove si tratti di Saturno e di Giove le migliori riproduzioni sono quelle che sono state designate dietro l’osserva¬ zione visiva. Le migliori fotografie esistenti di Giove sono quelle che sono state prese dal Professor Hale all’Osservatorio di Mount Wilson. Esse tuttavia fanno