Pagina:Guida al Lago d'Iseo.djvu/44

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
30

giambellinesca, e S. Diego del Cavagna nel sesto altare a sinistra. Le ante dell’organo furon dipinte dal Ferramola e da Moretto giovane nel 1512.

La parrocchiale di Lovere venne rifatta nel 1655 e nel 1883, ed ha una Cena, opera magnifica del Cavagna. Del Romanino a Lovere rimane qualche reliquia di a freschi alla porta di S. Giorgio. Dagli artisti voglionsi vedere in Lovere la Pace dipinta a fresco in piazza alla fine del secolo XV, l’Annunciata sulla vecchia porta del chiostro di S. Maurizio ricostrutto nel 1879, ed il S. Martino, posteriore di un secolo, a fresco sulla facciata di S. Chiara.

Sono loveresi i rinomati intagliatori Capo di ferro del secolo XVI1. Lo stemma di Lovere era manipolo di spiche col motto Unitas, stemma che era antico a Rogno.

La bontà del sito vi trasse a dimorare in casa Bosio al Ratt dal 1747 al 1757 Elisabetta Mary Wortle y Montague, la famosa scrittrice inglese che difese Shakespeare contro Woltaire, e nell’estate del 1868 la gentile Ida Düringsfeld che descrisse il lago d’Iseo nell’Ausland 18 gennaio 18692.

  1. Gian Francesco Capodiferro cominciò nel 1522 ad eseguire gli intagli e le tarsìe mirabili del coro e del presbiterio di S. Maria Maggiore in Bergamo.
  2. La Montague nel 1747 disse il sito di Lovere the most beantifully romantic i ever saw in my life, il romantico più bello che io abbia mai veduto.