Pagina:Guida della città e provincia di Bergamo.djvu/13

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



Guerrieri.


Non pochi nomi si potrebbero ricordare d’uomini che si distinsero nelle armi. Maggiore di tutti però Bartolomeo Colleoni (n. 1400 m. nel 1475). Passò fra le guerre quasi tutta la vita, servendo specialmente i duchi di Milano e la Repubblica di Venezia; sicchè quest’ultima in beneficenza gli fece erigere sulla piazza dei SS. Gio. e Paolo una statua equestre, lavoro di Andrea del Varocchio. Fu il Colleoni uno de’ più arditi ed abili condottieri del suo secolo. Vuolsi che sia stato il primo ad introdurre nelle guerre le artiglierie di campagna.


CENNI DI GEOGRAFIA E STATISTICA.


La provincia di Bergamo, limitata ad Oriente dall’Oglio e ad occidente dai monti, che sovrastano al lago di Como e dal fiume Adda, è costituita da un territorio montuoso, a forti ripiani ed a profonde vallate e declinanti a mezzodì nella vasta pianura Lombarda. Questo territorio incluso fra il Lecchese, il Bresciano, il Milanese ed il Cremasco, per il vario suo aspetto, per le varie zone di coltura che abbraccia, per la ricchezza metallurgica, che i suoi monti rinchiudono, per