Pagina:Guida della città e provincia di Bergamo.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

= 62 =

monte che separa la Valle Brembana dalla Valle Seriana, dalla Valtesse e Bergamo lo domina. A mezzodì la vista di tutta la pianura Lombarda è interrotta dall’artistico profilo della città di Bergamo che vi si disegna.

Tutti gli altri lati dell’orizzonte presentano la varia linea delle Alpi e delle Prealpi, e più appresso la ondulata giuntura dei colli e delle Valli Brembana e Seriana.

Spettacolo speciale di queste vette degli ultimi contrafforti delle alpi è quello della pianura, che vi si stende innanzi, e che dominano altissime, mentre le vette dell’interno delle catene non presentano d’ogni intorno che monti. Questo vantaggio hanno in modo particolare il Linsone e il Cante.

Valle di Scalve. — La valle di Scalve giace ad est dell’alta Valle Seriana; e merita di essere visitata per la sua alpestre natura e per la vasta industria ferriera.

È bagnata dal Dezzo confluente dell’Oglio.

Da Bergamo vi si accede da due parti, cioè da Clusone pel Giogo, e da Lovere per la nuova strada praticata rimontando il corso del Dezzo. Un regolare servizio di vetture conduce dalla stazione ferroviaria di Grumello a Sarnico d’onde pel lago d’Iseo si giunge a Lovere. Quivi pigliando leggera vettura si prosegue fino ad Angolo, ed a questo