Pagina:I Duelli Mortali Del Secolo XIX, Battistelli, 1899.djvu/269

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

257



Agosto 1895. — In seguito ad un articolo apparso nel Bastia journal del Benedetti, che sosteneva di essere stato eletto consigliere generale contro il dottor Alessandri, proclamato dai presidenti dei Seggi, l’Alessandri saputo il Benedetti ad Ajaccio, incaricò Astima e Giacobbi, vice-presidenti del consiglio generale, di sfidarlo a nome suo.

Benedetti scelse a rappresentarlo Balesi e Giuseppe Farinola.

Il duello accadde il 29 agosto 1895, con la pistola, a 30 passi, al comando. Al primo sparo Alessandri scattò prima del comando; Benedetti tirò in aria. Al secondo scambio di palle l’Alessandri fu colpito mortalmente, e il Benedetti costituitosi prigione, fu posto in libertà sotto cauzione.


Settembre 1895 e 1898. — Da Bucarest un telegramma dei primi di settembre del 1895, annunciava che il capo dello Stato maggiore rumeno, il generale Giacomo de Lahovary era stato mortalmente ferito in un duello alla spada con il signor Niculesco ex-tenente dell’esercito di Rumania.

Questo duello era la coda delle dimissioni di un certo numero di ufficiali di cavalleria e fu preceduto da un grave scandalo, che aveva avuto a teatro il casino di Sinaïa.

Alcuni giorni prima, il generale Lahovary e il signor Catagrin, ministro serbo a Pietroburgo, che insieme giocavano al casino Sinaïa, ebbero tra loro un diverbio, per giuoco terminato in vie di fatto. All’indomani del pugilato, i due personaggi si batterono alla pistola; una palla fu scambiata senza risultato e la vertenza chiusa. Ma nel giorno successivo al duello, un giornale di opposizione di Bucarest, pubblicava un articolo violento censurante con molta seve-