Pagina:Il Volapük - Critici e Abolitori.djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

― 16 ―
— 16 —

sto progredì, entusiasmò! Era da tutti magnificata, portata a cielo questa mirabile invenzione. Anche indotti di grammatica, sotto la scorta dei primi bravi insegnanti, riuscirono ad imparare nel tempo necessario e la grammatica della propria lingua e a scrivere senza errori in Vp. Di quei giorni si contano perfino de’ barbieri, de’ commercianti...... quali Tidels (maestri) di Vp. Ma dopo che si diede il diploma di insegnante a chi solamente sapeva scrivere in Vp otto paginette senz’errori (nè già voglio malignare dubitando se era farina di loro sacco), senza assicurarsi, se chi riportava quel diploma avesse o no capacità didatica, si ebbe in breve tempo un numero grande di Volapükatidels (maestri di Vp) i quali per il solo fatto che hanno ottenuto quel diploma, si sono creduti di essere diventati filologi e didattici insigni, tali da dettar leggi di esperienza... criticare, riformare. —

E voi che vi andate vantando di poter soli avere una veramente chiara cognizione circa lo stato attuale del Vp,